Antonietta

ANTONIETTA CENTOFANTI

Comitato Familiari delle Vittime della Casa dello Studente – L’Aquila

 

Antonietta ha partecipato a tantissime lotte cittadine, dal 2009 in avanti. È stata un punto di riferimento importantissimo per tutti quelli che volevano restare, ma anche lottare. Contro le “deportazioni forzate”, contro la “militarizzazione della città”, per una ricostruzione partecipata e trasparente. Tante delusioni, ma anche tante storie da raccontare, tante persone con cui si è creato un legame indistruttibile.

 

Una donna che non si è mai arresa, con convinzione e la giusta dose di arroganza, quella necessaria a fare rumore, a farsi quantomeno sentire. Tanti anni spesi alla ricerca di giustizia per la vicenda della Casa dello studente, ad oggi Antonietta è attiva in molti comitati cittadini, e continua la sua lotta, che poi è quella di tutte e tutti.

Antonietta has been involved in many struggles in her city, from 2009 onwords. She has been a crucial landmark for all of those wanted to stay, but also to fight. Against the “forced deportations”, against the “militarisation of the city”, for a participated and public reconstruction, without corruption.  Many are the delusions she faced, but also many are the stories she has got to tell, many are the people she has met and she built a deep connection with. 

A woman who has never gave up, with a strong belief and the necessary dose of arrogance to make your voice be heard, at least.

 

For many years she has been fighting for justice for the students dead in the collapsing of the student accommodation in L’Aquila the night of the earthquake.

 

Today she is active in many city committees, bringing forward her struggle, which is everyone else’s.