Assunta

ASSUNTA PERILLI

Fonte della tessitura – Campotosto

 

La bottega nacque dopo il ritrovamento di un antico telaio in legno della tradizione tessile del paese di Campotosto. Da subito partì l’idea di non lasciare estinguere il mestiere della tessitura, che ha rappresentato per molte generazioni del paese motivo di sostentamento economico. Assunta, tornata a vivere nel suo paese dopo aver frequentato l’università fuori, si conquista la fiducia delle donne anziane del paese, che le insegnano i segreti di questa raffinata arte. E così da tutto il Centro Italia vengono per visitare la “Fonte della Tessitura”, per comprarne i tessuti e i vestiti unici fatti a mano da lei.

 

Ma il terremoto ha messo in pericolo tutto questo. Assunta non ha lasciato il suo paese, ormai cumulo di macerie e sprovvisto di una rotta da seguire. Lotta ogni giorno per ottenere una sede provvisoria per la sua attività, che, lei dice, “deve continuare a vivere a Campotosto”. “La tessitura a mano di alta montagna deve restare nei suoi luoghi unici, alla sua propria altitudine, nel suo proprio clima” afferma con orgoglio.

The store was born after the finding of an old loom belonging to the weaving tradition, a characteristic of Campotosto, a little town within “Monti della Laga” national park. Since the beginning the idea of not letting that tradition die spread in the mind of Assunta: a tradition which has represented the crucial reason for economic sustenance and development of the town for many generations.

 

Assunta, after having come back from her studying away, conquers the trustiness of the old women of the town, who teach her the secrets of this ancient art. And so from everywhere they come to visit “The Source of weaving”, to buy the tessutes and the unique dresses she handmakes. 

 

But the earthquake has put in danger all of that. Assunta has not left her town, which nowdays is a mound of rubbles and without a direction to follow.
She fights everyday to obtain a temporary place where to reopen her activity which “has to live on in Campotosto”, she says.
“The high mountains handmade weaving has to stay in its unique places,  in its proper altitude, in its proper climate” she claims with proud.